Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Le reti di Boninsegna e Riva, il duo Paolino-Provitali e il missile da 30 metri di Conti

I precedenti tra Brescia e Cagliari in terra lombarda

Condividi su:

Domani pomeriggio il Cagliari giocherà a Brescia. Sono 24 i precedenti tra le due compagini (9 in Serie A e 15 in Serie B): 8 vittorie rossoblù, 3 pareggi e 13 successi biancazzurri. 25 i gol segnati dai sardi, 39 dai lombardi.

La prima gara tra le due formazioni si disputò in Serie B nel lontano ottobre 1947: il Brescia demolì il Cagliari con un secco 3-0. Più combattuta invece la partita del marzo 1953, sempre tra i cadetti, terminata 3-2. La stagione successiva ancora successo dei padroni di casa: 1-0.

Il primo successo dei sardi giunse nel 1954/1955: 0-1. Pareggio invece il campionato seguente: 2-2.

Ben 5 successi consecutivi accompagnarono il Brescia tra la metà degli anni ’50 e l’inizio degli anni ’60. I più larghi nel 1957/1958 (5-0) e nel 1963/1964 (3-0).

Pareggio a reti bianche nella prima in massima serie (0-0), mentre nell’ultima di campionato del 1966/1967 giunse la seconda affermazione dei rossoblù: 1-2 (Rizzo e Boninsegna, rigore di Mazzia).

Bottino pieno per le rondinelle nel match d’esordio del campionato seguente (2-1: doppietta di Mazzia e Boninsegna). La stagione dello scudetto successo sardo, 0-2, grazie alle reti di Domenghini e Riva.

Di nuovo tra i cadetti, nel 1976/77 la gara terminò in parità (1-1). Nel 1977/78 gioia per il Cagliari (1-2), mentre la stagione successiva vittoria per il Brescia, 3-1.

In Serie A le compagini si fronteggiarono nuovamente due anni più tardi: Sella regalò la vittoria ai biancazzurri.

3-1 per i padroni di casa in Serie B nel 1985/1986 (doppietta di Zoratto e Piovani; gol della bandiera di Casale). Affermazione invece per i rossoblù di Ranieri nel 1989/90, anno della promozione (1-2: vantaggio di Corini su rigore e rimonta con Paolino e Provitali).

Gli ultimi quattro match parlano di 3 successi cagliaritani e appena uno bresciano. Nel 1992/1993 Pusceddu e Napoli regalarono la vittoria agli isolani, due stagioni più tardi ancora successo ospite con un roboante 2-3: vantaggio di Cadete, pari di Oliveira, ancora padroni di casa avanti con Battistini ma rimonta ad opera di Muzzi ed Herrera.

2-0 per il Brescia nel 2004/2005 (Zoboli e Caracciolo), mentre nel novembre 2010 il Cagliari di Donadoni (appena subentrato all'esonerato Bisoli) violò il Rigamonti in virtù dei gol di Matri e Conti, quest'ultimo autore di con una punizione da 30 metri; inutile rete del momentaneo vantaggio di Caracciolo su rigore.

Domani la compagine guidata da mister Rastelli vorrà continuare nella giusta strada, al fine di non consentire alle rivali di ridurre il distacco in classifica: obiettivo vittoria, dunque, senza se e senza ma.

Condividi su:

Seguici su Facebook