Tomasini: "Ceppitelli simile a me e Niccolai. Bella coppia con Krajnc"

L'ex difensore rossoblù protagonista de Lo Stadio dei Bambini

pubblicato il 05/11/2015 in Interviste da Alexandra Atzori (inviata)
Condividi su:
Alexandra Atzori (inviata)

Nuova stagione de “Lo Stadio dei Bambini”, l’iniziativa che porta il Cagliari dentro le scuole del territorio per regalare un momento di svago ai tanti piccoli tifosi rossoblù, ma soprattutto per trasmettere loro l’importanza dei valori intrinseci nello sport: rispetto, uguaglianza e amicizia.

Protagonista di questo secondo appuntamento, oggi, presso la scuola Randaccio di Via Venezia, è stato Luca Ceppitelli, reduce dalla grande prestazione condita dal gol contro il Vicenza. Con lui, tra i bambini, una vecchia gloria del Cagliari, lo scudettato Beppe Tomasini.

Prima del gioioso abbraccio che i bimbi gli hanno regalato, il mitico "Tomas" si è fermato per scambiare qualche battuta con la stampa presente.

Ecco le sue dichiarazioni:

"Ceppitelli somiglia a me e Niccolai, con Krajnc formano una bella coppia. Il Cagliari è forte e può tornare in A.

In Coppa Campioni? L'avversario mi aveva sbattuto dietro, il rigore non c'era e mi sono arrabbiato, ho preso il pallone e l'ho scagliato lontano. L'arbitro mi ha espulso e la società mi voleva multare per 4 milioni... Scopigno poi mi ha detto che non mi avrebbe fatto pagare!

E' giusto che in questi eventi ci sia anche un giocatore del Cagliari "vecchio", perché i bambini devono imparare la storia del Cagliari".